CompuLab Utilite: come va realmente?

4 febbraio, 2014 1 Commento »

Il team Phoronix ha deciso di mettere alla prova il mini PC equipaggiato con Android o Ubuntu 12.04 LTS. Il risultato? Scopriamolo subito.


Una piccola scatoletta magica dalle dimensioni inferiori a quelle di un libro tascabile ma dentro la quale si nasconde un vero e proprio computer: questo è Utilite, il mini PC prodotto e distribuito da CompuLab nel quale batte il cuore di Android e Ubuntu. Subito dopo averlo ricevuto a casa, infatti, potremo decidere se utilizzare il sistema operativo firmato Google o la distribuzione di Canonical (la 12.04 LTS) in una sua particolare release sviluppata e mantenuta direttamente da CompuLab (come il sito del produttore recita).

Tre i differenti modelli disponibili: Value, Standard e Pro. Il primo ha un equipaggiamento base, composto da una CPU Cortex A9 single core da 1 GHz, 512 MB di memoria RAM, scheda microSD da 4 GB, uscita HDMI e scheda di rete Ethernet di tipo Gigabit. La versione Standard, al contrario, incomincia ad essere più interessante: il processore è un Cortex A9 dual core da 1 GHz, il quantitativo di memoria RAM è pari a 2 GB, la microSD è da 8 GB e sono presenti uscita HDMI e DVI, 2 schede Ethernet Gigabit, Wi-Fi e Bluetooth. Infine, l’Utilite Pro offre una CPU Cortex A9 quad core da 1.2 GHz, 2 GB di memoria RAM, SSD da 32 GB oltre alle stesse interfacce del modello Standard. In tutti i modelli non mancano uscite USB 2.0 e una porta seriale.

Ma come va realmente l’Utilite? A dar risposta a questo quesito ci ha pensato il team Phoronix che ha messo sotto torchio il modello Pro, la soluzione più prestante dell’intera serie. Come i grafici che riportiamo a fondo articolo dimostrano, se comparato ad altre soluzioni dello stesso genere, non spicca poi più di tanto. Tuttavia, se siamo alla ricerca di una soluzione economica, questa (almeno nella sua versione Value) potrebbe essere quella giusta per noi.

Stando a quanto riportato sulla pagina Web ufficiale del prodotto, il CompuLab Utilite può essere spedito senza alcun problema anche in Italia. Certo, i tempi di attesa non sono poi così bassi (si parla infatti di 4-5 settimane), ma per lo meno potremo mettere le mani su questo piccolo gioiellino. E i prezzi? Tutto dipende dalla configurazione che abbiamo intenzione di acquistare. Si parte da 99 dollari (che al cambio attuale equivalgono a poco più di 70 euro) per la versione Value, fino ad arrivare a 219 dollari (circa 160 euro) per la release Pro. A queste cifre, però, vanno aggiunti ben 67 euro di costi di spedizione e imballaggio: un po’ troppi a tal punto da far schizzare il costo della versione “base” a circa 120 euro.

compulab-utilite-test1

compulab-utilite-test-2

Fonte: Phoronix

Potrebbero interessarti ...

  • Demetrio Siragusa

    la cubieboard costa meno e va quasi uguale.